«

»

set
02

Campo Scuola Giovani: dal diario di Vito

Diario di bordo 5- 18 agosto

8 agosto: dopo il risveglio raggiungiamo il monastero benedettino di Melk uno dei più grandi d’europa, che si affaccia sul fiume Danubio, dove visitiamo il museo, la biblioteca, la chiesa e il padiglione barocco. Ci mettiamo di nuovo in marcia per raggiungere Mauthausen dove visitiamo, con la guida, il Memorial: cioè il campo di concentramento austro-tedesco dove vennero deportati gli ebrei, i delinquenti, i prigionieri di guerra, gli oppositori politici, gli omosessuali, i non cristiani di tutta Europa (40 nazioni) per essere sfruttati nella cava di granito gestita dalle s.s. (non proseguo nella descrizione perché è abbastanza difficile e poi tutti saprete cos’è un campo di concentramento). Bene esaurito il tempo della visita ripartiamo per raggiungere Praga, dove una volta raggiunto l’albergo ceniamo e andiamo a dormire!

11 agosto: svegliaaaa!!! Inizia una giornata ricca di emozioni, di pensieri e di perché: visita ai campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau (…) e al santuario della Madonna di Czestochowa. Ci siamo imbattuti nel rientro della marcia dei pellegrini da Cracovia, un mare di gente che ha invaso il santuario (adulti, anziani, giovani, bambini, molte famiglie) con una grande devozione. Dopo aver pregato anche noi ceniamo e riprendiamo il viaggio per l’albergo! Stop fine della giornata, sembrerà poco ma forse questa giornata è la più ricca e la più piena, solo che per scrivere tutto quello che ha lasciato dentro significherebbe non dormire stanotte! Buona domenica

12 agosto: sveglia e giro per la città di Cracovia, visitando il centro storico, il castello, la cattedrale, il drago (simbolo della città), il quartiere ebraico con museo della sinagoga e Santa Messa (in italiano , finalmente! ) in una basilica francescana . Subito in cammino per Wadowice per visitare la parrocchia e la casa natale di Giovanni Paolo II.

Cattedrale di Cracovia

17 agosto: ultima tappa il Campo scuola giovani 2012 sta per terminare e il Don a sorpresa indovinate dove ci porta? sul Grossglockner e sul ghiacciaio Pasterze, il più alto delle Alpi orientali, escursione nella natura, seguendo un percorso, nel parco naturale, ricco di terrazze panoramiche, osservatorio, e sentieri! Il tutto da una quota di 1620 metri a bensì 2571 metri.  domani mattina c’è un luogo viaggio da intraprendere: il ritorno a casa! Ma non è arrivato ancora il momento di chiudere il diario di bordo, domani ci sarà l’ultima pagina! Ora bisogna riposarsi domani mattina presto si parte! Buona notte a tutti!

18 agosto: Buongiorno!!!! ultimissimo giorno! Si parte!!!!! Abbastanza mattinieri partiamo per ritornare a casa, a Bitetto, nella nostra terra natia, dopo aver vissuto un’esperienza fantastica con persone altrettanto fantastiche!!! Il viaggio è lungo, ma noi uniti come sempre e con le nostre ultime forze arriviamo a destinazione, carichi come non mai di un’esperienza che auguro a ognuno di voi di vivere!!!! Visitare tutti questi luoghi, in questo modo e con questa splendida compagnia non ha prezzo, e per questo colgo l’occasione per ringraziare tutti i miei compagni e compagne di viaggio per questa splendida avventura, e per avermi lasciato un bagaglio non indifferente di emozioni e ricordi che sicuramente farò fatica a dimenticare!!!! Grazie, grazie, grazie e ancora grazie a tutti voi! Allora alla prossima avventura!!!

Se siete curiosi di vedere le nostre foto cliccate qui.

7 commenti

  1. don fabio scrive:

    5694 km di grazie a tutti i giovani che hanno vissuto questa esperienza,fatta non da “catechesi”tradizionali ma dall’incontro con persone,luoghi,fatti storici e condivisione della quotidianita’.
    Lappago,salisburgo,praga,cracovia,mathausen,birkenau,auswithz,
    wadovice,bratislava,budapest,vienna,slovenia:GRAZIE!

  2. lucia scrive:

    …siamo tornati a casa…ognuno x la sua strada e ognuno con il suo bagaglio di emozioni! grazie a tutti voi giovani e grazie al don x questa fantastica esperienza!

  3. roberta scrive:

    E già…dall’alto dei monti si vedono tutte le strade, e noi stiamo percorrendo quella giusta grazie ad una guida eccezionale….ogni tanto il sentiero si perde….ma si ritrova sempre!!! :)

  4. teresa scrive:

    Un’esperienza intensa e ricca di storia,cultura,confronto,fraternità ,amicizia e nonostante i 5694 km non si torna a casa stanchi ma più carichi per “ripartire”! Grazie a te per averci guidati lungo la strada…grazie a tutti!

  5. Giacomo scrive:

    Grazie a te Don, un’ esperienza incredibile nel raccontarla ma più che sorprendente nel viverla ;) GRAZIEEE!!!

  6. domenico scrive:

    Don fabio sei un prodotto duracell ??? posso testimoniare che l’energia che ti muove è incredibile…di sicuro non è terrena :-)

  7. Bito scrive:

    Anche se, come ben sapete, di camposcuola ne ho fatti tanti, questo è stato il mio primo camposcuola con voi, all’inizio mi sono immaginato altro, ma poi nei giorni, e lo capite anche dal mio diario di bordo, ho scoperto, a parte dei luoghi da me mai visitati, anche tanti lati che non conoscevo, perchè non riuscivo a vedere, di alcuni miei compagni di viaggio e di me stesso. In conclusione quest’esperienza, sicuramente da rifare se si potrà…….., è stata positivissima. Quindi rinnovo il mio grazie a tutti voi e soprattutto a te, Don Fabio, che mi hai e ci hai sopportati per 15 giorni! Dimenticavo, siamo stati anche al monastero di Melk(Astria) e al convento della Madonna di Cestecova (Polonia)!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato!

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>